Diventare cristiani

“All’inizio dell’essere cristiano non c’è una decisione etica o una grande idea, bensì l’incontro con un avvenimento, con una Persona, che dà alla vita un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva”.

Benedetto XVI, Deus caritas est, n. 1, 2005

“Da alcuni anni, infatti, si è diffusa anche in Italia la presenza di giovani e di adulti non battezzati – italiani e stranieri immigrati – i quali domandano di essere guidati in un cammino di conversione, discernimento spirituale, maturità di fede e testimonianza. La loro presenza è un dono anzitutto per le comunità: mettendosi in cammino con i cercatori di Dio, accompagnando i catecumeni, esse sono provocate a confermare e approfondire la radicalità della scelta di fede che condividono con loro”.

CEI, Incontriamo Gesù, n. 51

Siamo abituati che si è cristiani per scelta familiare fin dall’infanzia, ma è sempre più vero che “cristiani non si nasce, si diventa” come affermava Tertulliano, autore cristiano del II secolo d. C. Anche oggi donne e uomini, giovani e adulti si interrogano a partire dalla vita e chiedono di diventare cristiani con la celebrazione dei Sacramenti per entrare a far parte della comunità. Le motivazioni personali e i percorsi sono i più diversi, ma accomunati dal desiderio di conoscere il Signore Gesù Cristo, la sua parola e coloro che cercano di seguirlo.

Cosa significa oggi diventare cristiani?

I catecumeni sono coloro che non sono cristiani, chiedono alla comunità cristiana di prepararsi a celebrare i sacramenti del Battesimo, della Cresima e dell’Eucaristia che iniziano alla vita cristiana.

La parola “catecumeno” significa ‘colui che impara’ e fa riferimento non solo a delle idee, ma alla vita di Gesù Cristo e dei suoi discepoli che insieme formano la Chiesa.

A chi fosse interessato chiediamo di parlarne con i preti della propria parrocchia. Il percorso sarà accompagnato dal Servizio diocesano per il catecumenato e prevede un tempo di preparazione in cui vivere degli appuntamenti diocesani, delle celebrazioni in parrocchia e una formazione assidua assieme a delle persone della comunità cristiana.

Clicca qui – servizio diocesano per il catecumenato

Sempre più giovani e adulti chiedono di celebrare la Cresima o/e l’Eucaristia.

Provocati dalla ricerca personale o dalla partecipazione a qualche sacramento come padrino o madrina o per il proprio matrimonio, molti chiedono di proseguire un cammino interrotto negli anni giovanili.

A chi fosse interessato chiediamo di prendere contatto con i preti della propria parrocchia o della Chiesa in cui si frequenta abitualmente la celebrazione dell’Eucaristia domenicale oppure sul sito diocesano.

Le date delle celebrazioni sono riportate in allegato di seguito.

Stimolati da situazioni di vita, alcuni giovani e adulti chiedono di riavvicinarsi alla vita della comunità cristiana e sono interessati ad un cammino di approfondimento. Sono coloro che ricominciano un percorso di formazione riguardante la fede.

A chi fosse interessato chiediamo di prendere contatto con l’ufficio per l’evangelizzazione e la catechesi per valutare insieme alcune proposte tra quelle offerte dagli uffici e le varie realtà diocesane.

Servizio diocesano per il catecumenato: catecumenato@vicenza.chiesacattolica.it – 0444/226571.

Ufficio diocesano per l’evangelizzazione e la catechesi: catechesi@vicenza.chiesacattolica.it – 0444226571.